Juve, prima volta in HD a Torino

PREMIO JUVE IN HD – Per la prima volta l’HD bianconero va in onda allo Juventus Stadium. Mai in passato infatti Gonzalo Higuain e Paulo Dybala erano andati a segno insieme a Torino. Le due precedenti partite con gol in coppia degli argentini vedevano la Juve in trasferta e anche in quelle occasioni si era trattato di vittorie comode: 3-0 in ottobre a Empoli e 4-0 a fine settembre a Zagabria.

PREMIO OK LA DIFESA E’ GIUSTA – Il Milan non brilla, segna poco ma è lì a ridosso delle grandi. Per un Bacca che si sblocca, Montella però probabilmente sarà stracontento della tenuta difensiva. Per la settima volta infatti i rossoneri non subiscono gol; lo scorso anno, nel girone d’andata, Mihajlovic era riuscito a blindare la difesa solo tre volte su 19 partite. Numeri incoraggianti che confermano la crescita di Romagnoli nel cuore del pacchetto arretrato, l’affidabilità di Paletta (magari “brutto” ma efficace) e la maturazione tra i pali di Gigio Donnarumma.

PREMIO IL POKER E’ SERVITO – D’accordo, le partite sono pochine (soltanto 7), ma i punti (16) sorridono a Stefano Pioli la cui media-punti in campionato è quasi da… record del post-Triplete. Il tecnico parmigiano è infatti a 2,28, solo Leonardo dopo Mourinho aveva fatto meglio (53 punti in 23 gare, media 2,30). Le quattro vittorie consecutive nerazzurre tengono l’Inter a ridosso della zona Europa. E la doppietta di Ivan Perisic consente al croato di mettere nel mirino già dalla prossima giornata il suo record personale in Italia: 7 nella scorsa stagione, adesso a metà campionato Perisic è già a quota 6.

PREMIO OBIETTIVO DOPPIA CIFRA – Alejandro Gomez detto El Papu ha firmato ieri una doppietta da centravanti vero, sinistro e destro dal cuore dell’area di rigore. Il capitano e numero 10 atalantino chiude così l’andata a quota 5 gol. La proiezione per il girone di ritorno potrebbe fargli per la prima volta in carriera raggiungere la doppia cifra. Il record personale rimangono le 8 reti segnate con il Catania nella stagione 2012-13. Quella che gli permise di tentare l’avventura (poco fortunata) nel calcio ucraino prima di tornare in Italia e vestire con grande profitto il nerazzurro atalantino.

PREMIO GOL PESANTI – Il gol che ha regalato al Napoli due punti pesantissimi nell’anticipo di sabato contro il Genoa costituisce uno strepitoso battesimo in azzurro per Lorenzo Tonelli. Il difensore toscano – prima di bagnare con la rete il suo esordio con il Napoli – aveva comunque già segnato altre 7 reti in Serie A nelle due stagioni con l’Empoli. E tutte – curiosamente – in partite che hanno fruttato punti alla sua squadra.

PREMIO FORZA MATTIA – Mattia Perin sperava di aver mandato in archivio un 2016 decisamente sfortunato. L’infortunio al crociato del ginocchio destro di aprile, con fortuito impatto con il compagno di squadra Munoz, aveva fatto perdere al numero uno genoano l’Europeo di Francia. Questo volta il problema riguarda il ginocchio sinistro. Se a questi seri problemi alle ginocchia si aggiunge il grave infortunio alla spalla rimediato da Perin nella seconda metà della stagione 2014-15, si evince che Mattia avrebbe proprio bisogno di una… benedizione speciale.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *